13 agosto 2011

Primi 2 giorni e mezzo ad Ankara

c'è radio fip che suona una canzone in cui la percussione è un po' fuori tempo, ed io penso "sta cosa mi ricorda i Calexico", controllo chi sono, e sono i Calexico... risate.

ieri son andato a correre 4,4 km. se fatto con dubstep [nello specifico Benga, Diary of an Afro Warrior (nello specifico la seconda metà dell'album)] sembra che accada più velocemente. ed anzi, gli edifici ankarioti s'addicono molto alla dubstep, e/o viceversa.

per questi primi momenti ankarioti: pinot grigio, primitivo di manduria, limoncello, cohiba, pasta al pesto, riso con fagioli e uova, colazione con wurstel senape olive nere pane. non ancora bevuto un caffè,  me lo faccio fra poco, cambio vantaggiosissimo dell'euro rispetto alla lira turca. cielo plumbeo, ma i riflessi rossastri verso sera valgono la pena (di che?).

voglia no di allegare nessuna foto. salute


1 commento:

Giulio ha detto...

c'è del vino nelle tue parole.